Lo strano caso dei terzini destri del Bayer Leverkusen

leverkusen terzino destro

Il Bayer Leverkusen a differenza degli anni passati è stato decisamente attivo nel mercato invernale. La stranezza non viene però tanto da questo, quanto dai ruoli su cui gli uomini mercato guidati da Rudi Völler sono intervenuti. A parte l’ala inglese Demarai Grey gli altri due acquisti sono infatti terzini destri, gli olandesi Timothy Fosu-Mensah e Jeremie Frimpong. Il primo, classe 1998, arriva da un’esperienza non esaltante al Manchester United; il secondo, ventenne cresciuto nell’altra sponda di Manchester, il City, è stato acquistato dal Celtic per undici milioni di euro.

Ecco però la stranezza. Il Bayer Leverkusen in rosa aveva già quattro potenziali terzini destri: il capitano Lars Bender, Mitchell Weiser, Santiago Arias e Tin Jedvaj. Con Fosu-Mensah e Frimpong diventano sei. Ma qualche motivazione si può intuire, anche perché si parla di una società sempre attenta alle operazioni di mercato.

Jeremie Frimpong. Innanzitutto Frimpong, prospetto tra i più interessanti nel ruolo. Per lui si stava creando una vera e propria asta: per questo e per la notizia dell’addio di Bender a fine stagione il Bayer ha accelerato.

Tin Jedvaj. Il croato ex Roma è un difensore duttile e in carriera ha giocato la maggior parte delle partite da centrale, quindi probabilmente Peter Bosz non lo considera tra i papabili terzini (anche se a dire il vero non lo sta utilizzando neanche come centrale).

Timothy Fosu-Mensah. L’olandese da quando è arrivato, a gennaio, ha giocato 4 partite, tre in Bundesliga e 1 in DFB-Pokal. In un paio di occasioni Bosz l’ha schierato a destra nella difesa a tre, posizione non nuova per lui e che potrebbe adattarsi bene alle sue caratteristiche.

Santiago Arias. Il colombiano classe ’92 è stato preso in estate in prestito dall’Atletico Madrid, per contendersi il posto con Bender. In realtà l’auspicio si è infranto subito a causa del terribile infortunio alla caviglia patito a ottobre con la maglia della nazionale.

Mitchell Weiser. Il ventiseienne cresciuto nelle giovanili del Colonia è approdato a Leverkusen nel 2018, acquistato dall’Hertha per dodici milioni di euro. Al di là dell’infortunio alla coscia che lo sta tenendo fuori da inizio anno, in questa stagione il tecnico olandese lo sta considerando decisamente poco (solo 5 presenze), soprattutto per la sua poca attitudine difensiva.

Lars Bender. Bender è il capitano e per carisma e affidabilità la titolarità sarebbe sua a priori. Ma il fisico lo supporta sempre meno, cosa che ha accelerato la decisione, insieme al gemello Sven, di lasciare il calcio giocato a fine stagione.

Quello dei terzini destri al Bayer Leverkusen resta un caso curioso, ma meno strano di quanto si possa pensare a prima vista. Certo il club spera di poter coprire la casella dalla prossima stagione con un paio di giocatori affidabili e già pronti. Non si può dire che al casting non ci sia affollamento…

Rispondi