Hansa Rostock–Ulm: la partita con più espulsi nella storia della Bundesliga

ulm hansa Rostock

Nell’unico anno in Bundesliga dell’SSV Ulm andò in scena la partita con più espulsioni ricevute da una singola squadra (4) nella storia del calcio tedesco tra l’Ulm, per l’appunto, e l’Hansa Rostock. Il palmares degli Spatzen non è particolarmente ricco ma nelle annate tra il 1997 e il 2000 riuscirono ad ottenere un’insperata promozione nel massimo campionato tedesco, seguita da un rapido ed inesorabile declino. A cavallo di quelle stagioni però la squadra vide per un breve periodo due nomi di cui si sente parlare spesso anche adesso: Thomas Tuchel nelle vesti di giocatore e Ralf Rangnick come allenatore. Der Professor però fu solo in parte artefice della salita in Bundes in quanto a causa di un accordo che sarebbe dovuto restare segreto con lo Stoccarda venne esonerato ed al suo posto fu preso Martin Andermatt, l’eroe della promozione.

Hansa Rostock-Ulm, la partita e le espulsioni

L’inizio di Bundesliga per l’Ulm non è particolarmente esaltante ma comunque per la rosa a disposizione di coach Andermatt i risultati non sono malvagi (a fine annata vengono retrocessi come sedicesima, si è visto di peggio per una squadra che ha disputato un solo anno in Bundes, vero Tasmania?) e i giocatori danno tutto in campo, forse anche troppo. Il 9 ottobre del 1999 gli Spatzen sono ospiti dell’Hansa Rostock all’Ostseestadion per quella che passerà alla storia come una partita unica.

Dopo neanche 4 minuti Oswald porta in vantaggio i padroni di casa e per tutto il primo tempo succede poco o nulla se non il cartellino rosso per somma di ammonizioni rifilato a Van De Haar. Da quel momento in poi si scatena il putiferio: al rientro dagli spogliatoi anche Grauer viene mandato sotto la doccia per doppio giallo e Wise, subentrato, viene espulso direttamente. Incredibile ma vero, dopo un minuto dal terzo rosso l’Ulm trova il gol del pareggio con Góra. La partita destinata ad un incredibile pareggio ma gli Spatzen trovano il modo di fare qualcosa di incredibile: Radoki vede sventolarsi in faccia dall’arbitro Herbert Fandel un altro rosso e l’Hansa Rostock chiude la partita con il gol di Victor Agali.

Una sfida ruvida e durissima che i padroni di casa devono essersi ricordati a lungo viste le parole dello stesso Agali: “Qui si gioca a calcio. Se vuoi giocare a rugby, vai a giocare a rugby”. A fare ecco, seppur a distanza di anni, a queste parole ci furono quelle del giocatore dell’Ulm Sascha Rösler: “Le espulsioni sarebbero dovute essere cinque, ho quasi morso il naso all’arbitro”.

Nessun problema, Herbert Fandel è passato lo stesso alla storia in una di quelle partite che ci fa urlare: “Was für ein Spiel”.

2 Comments

Rispondi