Cosa si giocano le tedesche nell’ultimo turno di Champions ed Europa League

tedesche in champions

L’ultima tre-giorni europea del 2020 calcistico coinvolgerà ancora sei squadre tedesche tra quelle che giocano in Champions League e quelle in Europa League. C’è già una buona notizia, una certezza matematica già dallo scorso turno: a febbraio le sei squadre attualmente nelle coppe ci saranno ancora. Dopo l’eliminazione del Wolfsburg negli spareggi in Europa League, la Bundesliga non perde altri pezzi. Anche se non tutte le squadre sanno dove giocheranno. Andiamo caso per caso.

Bayern Monaco – La regina d’Europa, non solo delle squadre tedesche, affronta l’ultima giornata con la massima tranquillità. Con 13 punti ha già la matematica certezza di essere qualificata al primo posto in classifica nel gruppo A, quindi la gara interna di mercoledì sera con la Lokomotiv sarà occasione per fare turnover e dare riposo ai titolari.

Borussia Dortmund – Anche i gialloneri dopo il pareggio interno con la Lazio hanno brindato alla qualificazione con 10 punti, ma manca ancora un passo per completare l’opera: vincere a San Pietroburgo contro lo Zenit nell’ultima giornata per essere certi del primo posto. Potrebbe bastare anche un pareggio, qualora la Lazio non vincesse, o una sconfitta, nel caso la Lazio dovesse cadere in casa col Brugge. Insomma, una vittoria o un risultato migliore dei biancocelesti.

Borussia Mönchengladbach – La situazione certamente più intricata. I Fohlen sono a 8 punti in testa al girone B, con Real e Shakhtar a 7 e Inter a 5. Il Gladbach è di scena a Madrid, con Inter-Shakhtar in contemporanea. Matematicamente, alla squadra di Marco Rose basta non perdere col Real per passare. Con un pareggio, passerebbe insieme ai Blancos a prescindere da cosa succede a San Siro e lo farebbe da prima in classifica. In caso di sconfitta, invece, il Gladbach avrà bisogno di un pareggio a Milano per passare come secondo, altrimenti sarebbe eliminato. Alla peggio, sarà terzo posto.

Lipsia – Anche la squadra di Nagelsmann si gioca la qualificazione nell’ultima giornata e, come il Gladbach, dipende solo da sé stessa. Dovrà provare a battere il Manchester United alla Red Bull Arena. Con una vittoria, andrà agli ottavi. Se poi il PSG non dovesse vincere in casa col Basaksehir, lo farà da prima in classifica. Un pareggio andrebbe bene soltanto in caso di sconfitta dei parigini con i turchi. Altrimenti, non basterebbe in virtù degli scontri diretti sfavorevoli.

Hoffenheim – La squadra di Sebastian Hoeneß zoppica in campionato, domina in Europa League. Ha già vinto il proprio girone davanti alla Stella Rossa e potrà affrontare la sfida sul campo del Gent, già matematicamente eliminato, in pantofole e facendo turnover.

Bayer Leverkusen – I Werkself sono a 12 punti, pari con lo Slavia Praga, la squadra che affronta nell’ultimo turno alla BayArena. Entrambe sono già qualificate ai sedicesimi di Europa League, ma ai tedeschi serve una vittoria interna per qualificarsi al primo posto del girone. In tutti gli altri casi, sarà secondo posto.

1 Comment

Rispondi