Tale padre, tale figlio: la Germania dei “figli di papà”

Padre figlio Germania

Il prossimo potrebbe essere Philipp Max, terzino ex Augsburg, oggi al PSV. Se il difensore dei bavaresi dovesse trovare spazio nelle prossime tre partite, guadagnandosi la fiducia del Ct della Nazionale Joachim Löw, farebbe come suo papà Martin, professione attaccante, che nell’aprile 2002 venne convocato a 34 anni per disputare un’amichevole con l’Argentina. Sette minuti e zero gol, per lui che alla fine di quella stagione sarebbe stato per la seconda volta capocannoniere della Bundesliga. I Max però non sarebbero i primi padre e figlio a poter giocare insieme nella Germania. Ecco i precedenti.

Sfoglia le pagine in basso per scoprire padre-figlio nella Germania

Rispondi