BundesTalenti – Jamie Bynoe-Gittens, il nuovo teenager del Borussia Dortmund

bynoe-gittens

Prosegue spedita la linea verde del Borussia Dortmund. Dopo l’acquisto di Jude Bellingham, un altro giovane inglese segue il percorso creato da Sancho, questa volta letteralmente. Come il classe 2000, anche Jamie Bynoe-Gittens ha scelto di lasciare l’academy del Manchester City per trasferirsi nel Nordrhein-Westfalen.

Fonte: Getty/OneFootball

Nato l’8 agosto 2004, Bynoe-Gittens inizia a giocare nell’accademia del Reading prima di accettare l’offerta dei Citizens entrando a far parte della loro Under 15 e rifiutando la corte del Chelsea. Con la maglia del City si divide tra la squadra di parietà e l’Under 18, con cui esordisce nel campionato di categoria andando subito in gol contro. Come caratteristiche ricorda molto Sancho. Esterno offensivo veloce ed agile con un’ottima tecnica di base che diventa letale se gli si concede di puntare l’avversario palla al piede. A differenza del più quotato connazionale, Bynoe-Gittens agisce sulla fascia sinistra giocando a piede invertito mostrando quindi una naturale inclinazione ad accentrarsi per trovare la conclusione o l’assist. A parlare del confronto con Sancho è lo stesso Jamie.

“Farò del mio meglio per farmi un nome qui. Quando Sancho era al City, stava giocando benissimo nell’under18, segnando in ogni incontro, quindi per certi versi vorrei cercare di fare altrettanto bene. Spesso devi prendere consigli e spunti dagli altri e trarne il meglio per te stesso. E, soprattutto, devi fare gol e assist per essere il migliore”.

Il sedicenne inglese difficilmente esordirà con la squadra in questa stagione, anzi, dovrebbe passare il suo primo anno tedesco nella squadra Under 19 insieme a Youssoufa Moukoko, uno che invece esordirà sicuramente entro la fine dell’anno, e Nnamdi Collins – di cui vi abbiamo parlato qui -. Le aspettative su Bynoe-Gittens sono tante. In patria si lamentano della sua partenza verso la Bundesliga, ma Zorc prova a smorzare le attese.

“E’ un giocatore davvero talentuoso, ma deve darsi tempo e crescere progressivamente con la nostra squadra giovanile. Non vogliamo creare delle aspettative altissime già dal suo esordio”.

Lo sta facendo crescere nell’Under 19, anche se avrebbe ancora l’età da Under-17. Ha iniziato a mettere insieme le prime presenze dalla panchina, passo per passo. Contro il RW Essen ha anche trovato il primo assist giallonero. Per lui il BVB ha sborsato meno di 100mila euro. Tra qualche anno potrebbe valerne molti di più.

Rispondi