La top 11 di giocatori in attività venduti dallo Schalke 04

schalke

È un vecchio gioco da bar per gli appassionati, che di tanto in tanto spunta fuori parlando di squadre di medio-alta classifica e non solo: che formazione potrebbero schierare se non avessero venduto nessuno dei talenti del recente passato? A trasformare le chiacchiere in qualcosa di più concreto, però, è stato il mai banale Karl-Heinz Rummenigge, AD del Bayern Monaco, in un’interessante intervista a Sport1. Rummenigge ha rivolto la sua attenzione sullo Schalke 04, sottolineando come “il pacchetto di giocatori usciti dalle loro giovanili è uno dei migliori in Germania. Avrebbero potuto vincere un titolo in questi anni, se solo avessero tenuto i giocatori che hanno cresciuto così bene. Invece hanno venduto tanti giocatori di spessore, come Leroy Sané nel 2016, per i loro bisogni finanziari”. Effettivamente, per una realtà non di primissimo livello come quella di Gelsenkirchen sarebbe stato abbastanza utopistico tenere a casa base tutti i giovani più promettenti, che anzi spesso chiedono in prima persona di essere ceduti per fare il salto di qualità nella loro carriera dopo essere passati tra le mani di Robert Elgert, tecnico delle giovanili e guru per quanto riguarda la crescita dei giovani allo Schalke. Tuttavia, può essere divertente ed interessante provare a schierare un XI “what if” con tutti i migliori talenti transitati dalla Veltins-Arena.

Un pensiero riguardo “La top 11 di giocatori in attività venduti dallo Schalke 04

Rispondi