Il 2019/20 di Lewandowski: la miglior stagione di sempre

Lewandowski 2019/20

Almeno per la stagione 2019/20, il dibattito riguardo il miglior numero 9 del mondo sembra non aver neanche inizio: Robert Lewandowski davanti, gli altri dietro in fila. E non potrebbe andare diversamente. Perché parlano i goal. E nessuno, neanche Messi o Ronaldo, si avvicinano a quanto sta facendo il polacco.

Con 55 goal in 47 partite il numero 9 del Bayern Monaco campione di Germania e vincitore del triplete ha battuto il proprio record personale di goal in una stagione. Certo forse ha esagerato, visto che ha all’attivo più palloni buttati in porta che presenze. Uno ogni 75 minuti passati in campo. Una sentenza: con lui in campo si parte da 1-0 e talvolta pure da 2-0.

Il conto dei goal di Lewandowski nella Bundesliga 2019/20 si è ‘fermato’ a 34, valido per il quinto Torkanone della sua carriera. Ha battuto il primato di Aubameyang, che nel 2017 era arrivato a segnare 31 goal: ora è il polacco lo straniero in grado di segnare più di tutti nel corso di una stagione. Per la classifica generale invece il contest è già chiuso da diversi mesi.

L’unico record che il classe 1988 non è riuscito a superare è quello, probabilmente inarrivabile, dei 40 goal segnati in una sola stagione da Gerd Müller: il podio è tutto suo, con 40, 38 e 36 goal in tre stagioni diverse. Lewa ha raggiunto un altro Müller, Dieter, come quarto a quota 34. L’assalto ai 40 però non è andato a buon fine. Forse per colpa anche delle tre partite saltate (due per infortunio, una per squalifica) e di quei 29 minuti trascorsi in panchina. Calcolando un goal ogni 75 minuti, ipotizzando abbia giocato tutti i minuti, i 40 sarebbero stati alla portata.

In ogni caso, il polacco si è consolato andando in goal nelle prime 11 di campionato come nessun altro aveva mai fatto – il suo amico-rivale Aubameyang è arrivato a 9, ma non è andato oltre. Poi alla 29ª giornata, con il goal contro il Fortuna Düsseldorf, ha completato un cerchio segnando contro tutte le squadre della Bundesliga.

Nella stagione in corso l’unica a salvarsi dai goal del polacco in Bundesliga  è stato il Gladbach: all’andata rimase a secco, al ritorno invece non giocò per squalifica. Le altre invece hanno sempre pagato la tassa Lewandowski. In Champions League, soltanto il PSG è riuscito a fermarlo. Per il resto, ha segnato in 9 partite su 10, 15 goal complessivi. Meglio di lui soltanto Cristiano Ronaldo, arrivato a 17 nel 2014, ma con due partite in più.

Come se non bastasse: Lewandowski si è tolto anche il lusso di fare un doppio triplete. Capocannoniere in ogni competizione a cui ha preso parte nel 2020. E tra l’altro le ha vinte tutte. Bundesliga, DFB-Pokal, Champions League. Soltanto van Nistelrooy ce l’ha fatta, ma senza riuscire a vincerle tutte.

Lewandowski, invece, come il Bayern non ha avuto pietà di nessuno. Il giocatore dell’anno. E non sono ammesse repliche.

Un pensiero riguardo “Il 2019/20 di Lewandowski: la miglior stagione di sempre

Rispondi