Luca Kilian, il centrale della Germania del futuro

luca Kilian

I più lo hanno conosciuto, purtroppo, per essere stato ufficialmente il primo giocatore della Bundesliga contagiato dal Covid-19. Invece, il nome di Luca Kilian, per chi conosce il calcio tedesco, non è nuovo. Tutt’altro. Anche se sta vivendo soltanto la prima stagione nel calcio professionistico. In maniera più che positiva, risultando una delle colonne di una squadra che ormai sembra non aver più nulla da chiedere al campionato e si prepara alla retrocessione in Zweite, il Paderborn. Kilian, comunque, era già noto agli addetti ai lavori, che l’hanno indicato come il futuro centrale della Nazionale Tedesca.

Classe 1999, Luca Kilian è cresciuto nel Borussia Dortmund, un club che ha sempre fatto del vivaio e dei giovani il suo punto di forza: entrato a farne parte ad appena 12 anni, il giocatore si è imposto in ogni serie giovanile in cui ha giocato, fino ad arrivare nell’Under-19, con cui ha vinto il campionato di categoria nel 2017. Il difensore centrale ha acquisito esperienza anche nel calcio europeo: nelle sue due stagioni con l’Under-19 ha infatti collezionato 8 gettoni in Youth League. Nella stagione 2018/19 ha ottenuto 28 presenze in Regionalliga West con il Dortmund II. Al termine della stagione, ha fatto una scelta importante, decidendo di non rinnovare il contratto con i Borussen: non voleva essere una semplice scelta in più per la prima squadra, né continuare la gavetta nella seconda. Voleva essere titolare in una categoria importante.

Il centrale si è accasato, tra le numerose richieste in Zweite, al Paderborn, ambizioso club tornato in Bundesliga dopo 4 anni infernali, su e giù tra le categorie inferiori, e desideroso di confermare la categoria. L’inizio non è stato quello desiderato: nelle prime 5 partite, Kilian si è sempre accomodato in panchina, senza mai scendere in campo; dalla sesta giornata alla diciottesima, invece, ha sempre giocato tutti i 90 minuti, partendo sempre titolare e senza mai uscire. Non ha mai trovato la via del gol, non ha mai servito un assist, ma il suo compito è stato un altro, ovvero determinante per la stabilità difensiva del Paderborn. Per questo, quando prima del 19esimo turno si è infortunato, subendo una ricaduta, tutta la squadra di Steffen Baumgart ne ha risentito, iniziando a perdere quella compattezza che il centrale di scuola Dortmund garantiva.

“Luca è un difensore centrale formatosi ottimamente. Grazie alla sua altezza, ha anche un buon colpo di testa e, oltre alla grande velocità, ha ottime abilità nella fase di sviluppo del gioco”

Markus Krosche, ex DS del Paderborn, ora al Lipsia, su Luca Kilian

Luca Kilian è il classico difensore centrale, coraggioso e grintoso, dotato anche di senso di posizionamento in campo, abile nei duelli aerei e negli anticipi. Nonostante la poca leadership (forse l’unica sua vera debolezza), molti già lo indicano come il centrale della Germania del futuro. Kilian ha già vestito la maglia della nazionale, iniziando con l’Under-18 e compiendo tutta la trafila delle selezioni giovani; ora con l’Under-21 dovrà ottenere la qualificazione al prossimo Europeo di categoria, che ufficialmente si sarebbe dovuto svolgere nel 2021, ma, a causa della pandemia, è stato rinviato. Così, nel frattempo, il giocatore potrebbe già compiere quel salto di qualità che lo porterebbe a indossare la maglia della Nazionale Maggiore.

La Mannschaft sta vivendo un parziale ricambio generazionale, dopo la clamorosa disfatta al Mondiale del 2018, e il reparto difensivo ne sarà coinvolto: due mostri sacri della nazionale, Hummels e Boateng, da tempo infatti non rientrano nelle scelte di Joachim Löw, che li ha tagliati in via definitiva dalla Nazionale. Kilian, in prospettiva, ne sarebbe un degno sostituto: grazie alle sue caratteristiche tecniche, sarebbe un perfetto elemento per la difesa a 4 di Löw, già ricco di giocatori che stanno raggiungendo il loro top come Tah, Süle, Ginter e Rüdiger.

Non c’è da meravigliarsi se numerose squadre si sono interessate al giocatore: nelle ultime settimane si sono fatte sempre più insistenti le voci di un possibile approdo al Milan, che sarebbe favorito da un eventuale arrivo di Rangnick sulla panchina o nell’area tecnica rossonera. Anche alcune squadre di Bundesliga hanno già palesato il loro interesse per il giocatore. Non sappiamo come andrà a finire, ma sappiamo che la squadra che lo ingaggerà acquisterà un grande talento in prospettiva, che a 21 anni è pronto per fare il grande salto a livello di club e per conquistare la Nazionale: Luca Kilian, il centrale della Germania nel futuro.

Rispondi