(S)Fortuna Düsseldorf: retrocesso ancora all’ultima giornata

Fortuna Düsseldorf retrocesso

Alla fine il Werder Brema ce l’ha fatta: nonostante la stagione disastrosa, è riuscito a darsi una speranza agguantando il terzultimo posto valido per il Relegationsspiel. Retrocesso il Fortuna Düsseldorf, crollato totalmente sul campo dell’Union Berlino e sorpassato in extremis dai grünweiß. All’ultima giornata, dopo che la squadra di Uwe Rösler aveva dato segnali rassicuranti. Non abbastanza. Un film già visto nella storia dei Flingeraner. Un incubo già vissuto nel corso della storia.

Si tratta della sesta retrocessione nella storia del Fortuna dalla Bundesliga verso la Zweite. La terza maturata clamorosamente all’ultima giornata. Per tre volte a Düsseldorf le speranze sono svanite abbastanza presto. Nel 1997, ad esempio, la discesa era già scritta a cinque giornate dal termine. Peggio andò nel 1992, quando il club finì ultimissimo dopo un anno complicato. Lo stesso accadde nel 1967.

Nel 1987, invece, il Fortuna Düsseldorf è retrocesso dopo un duello con la meteora Homburg, apparsa in Bundesliga per un paio di stagioni a fine anni ’80. Le due squadre giocarono a non vincere per tre giornate, poi alla penultima entrambe ottennero successi. All’ultima l’Homburg pareggiò 2-2: vincendo con tre goal di scarto il Fortuna sarebbe riuscito ad agganciare e salvarsi, ma si inceppò contro il Bochum in un pareggio per 2-2, agguantato solo nel finale dopo essersi fatto rimontare un iniziale vantaggio di 1-0. Fu retrocessione.

Il caso più clamoroso, comunque, rimane quello del 2013. Dopo aver trascorso la stagione sempre in zona salvezza, tranne dopo la 16ª giornata (terzultimo), il Fortuna affondò all’ultimo. Non vinse nessuna delle ultime 12 partite, ottenne solo 3 punti frutto di tre pareggi. E sarebbe bastato pareggiare anche all’ultima per evitare il dramma. Il Fortuna aveva 30 punti e -15 di differenza reti, era quartultimo, pari con l’Augsburg, dietro per una differenza reti di -20. Penultimo l’Hoffenheim a 28 punti e -26.

All’ultima giornata si consumò il dramma: il Fortuna affondò sul campo dell’Hannover, perdendo 3-0 una partita quasi a senso unico. Nel frattempo, l’Augsburg schiacciava il derelitto Greuther Fürth (dove giocava Zimmermann, oggi sulla fascia destra proprio del Fortuna). L’Hoffenheim, invece, rimontava clamorosamente nei 10 minuti finali in casa del Borussia Dortmund grazie a due rigori segnati da Salihovic: 1-2 contro i gialloneri di Klopp, senza nulla da chiedere alla Bundesliga che una settimana dopo avrebbero giocato la finale di Champions League. Ma rivali regionali. Meglio non parlare di quei rigori oggi a Düsseldorf. L’Hoffenheim salì a a 31, l’Augsburg a 33. Il Fortuna Düsseldorf rimase a 30 e fu retrocesso.

In campo quel giorno c’era Adam Bodzek: anche oggi, nella sconfitta contro l’Union che ha decretato la retrocessione, era protagonista. Presenti nella rosa del 2013 e in quella di oggi anche Oliver Fink e Lambertz (oggi in seconda squadra). L’incubo ritorna.

Un pensiero riguardo “(S)Fortuna Düsseldorf: retrocesso ancora all’ultima giornata

Rispondi