🗞 BundesCafé, 34ª giornata – Auf Wiedersehen, Bundesliga!

34ª giornata Bundesliga

Tre vittorie in trasferta e sei successi interni nella 34ª e ultima giornata della Bundesliga 2019/20.

34ª giornata Bundesliga risultati
I risultati della 34ª giornata di Bundesliga.

IL TOPSPIEL

La partita indubbiamente più importante della giornata è stata Union Berlino-Fortuna Düsseldorf, quella il cui risultato doveva sancire la squadra che sarebbe retrocessa subito. Nonostante il Fortuna avesse in mano il proprio destino, è riuscito a perdere malamente per 3-0. La contemporanea vittoria del Werder per 6-1 contro un Colonia imballato (non la prima volta in stagione) ha portato i Flingeraner alla retrocessione e il Brema allo spareggio salvezza.

L’MVP

L’uomo della giornata è senza dubbio Andrej Kramaric, che ha deciso la sfida contro il Borussia Dortmund segnando un poker. Il croato dell’Hoffenheim è diventato il primo calciatore di sempre a segnare 4 goal in casa del BVB e in assoluto il primo a riuscirci dal 1984. L’ultimo è stato Rudi Völler.

L’ALTRO PROTAGONISTA

Un assist e un goal nel momento più importante della stagione. Il Borussia Mönchengladbach ha mantenuto il quarto posto, valido per la Champions League, battendo 2-1 l’Hertha Berlino grazie a un goal e a un assist di Breel Embolo. In assenza di Thuram e Pléa, è stato lui a caricarsi sulle spalle l’attacco. E decidere il match. Acquisto azzeccato.

IL VOLTO NUOVO

Non si è trattato di un esordio assoluto, bensì solo dal 1′. Eppure il volto nuovo della giornata non può che essere Leonardo Balerdi, difensore argentino del Dortmund. È in giallonero dal gennaio 2019, ma ha giocato soltanto in questa giornata per la prima volta da titolare, dopo sette spezzoni da 70 minuti complessivi. Esordio da dimenticare: non l’ha mai vista. Curiosamente, aveva esordito prima con la nazionale maggiore.

LA SORPRESA

Al fischio d’inizio delle partite di oggi, il Werder Brema aveva bisogno quasi di un miracolo per salvarsi. Non tanto per i propri risultati, ma per quello del Fortuna. Che, come detto, è riuscito a suicidarsi. E così i grünweiß giocheranno lo spareggio salvezza contro la terza della Zweite (Heidenheim o Amburgo).

LA STATISTICA

C’è chi ride e c’è chi piange. Come lo Schalke 04, che ha scritto un record negativo nella storia del club: 16 partite di fila senza vincere in Bundesliga. Nel girone di ritorno ha vinto alla prima giornata contro il Gladbach, poi mai più. E ha chiuso con un secco 4-0 subito dal Friburgo senza appello l’ennesima stagione fallimentare.

LA CITAZIONE

Tra gli infiniti pregi di Christian Streich c’è anche quello di saper esprimere il pensiero generale. E mentre Seifert, presidente della DFL, a Wolfsburg ringraziava tutti e celebrava il Bayern, a Friburgo il tecnico lo ringraziava. Vox populi.

“Voglio ringraziare Christian Seifert e la DFL, hanno fatto qualcosa di indescrivibile. Tre mesi fa era impensabile chiudere la stagione giocando a calcio”.

LA FOTO

100 goal, seconda prestazione di sempre. L’inevitabile Lewa capocannoniere a 34, Müller re degli assist a 21. Il Bayern è ancora campione di Germania. E la fotografia della giornata e della stagione non può essere che questa: Neuer che alza il Meisterschale. Ormai è abituato…

IL VIDEO

In pochi lo hanno notato, in presa diretta quasi nessuno. Eppure Andrej Kramaric contro il Dortmund ha anche segnato un rigore no look. Finezza.

SOCIAL

L’Union ha fatto un favore al Werder. Ora come minimo si aspetta una cartolina con gli auguri di Natale. E come biasimarli.

LA CLASSIFICA

La Bundesliga si chiude così. Il Lipsia mantiene il terzo posto difendendolo dal Gladbach, che lo accompagna in Champions al quarto posto. Quinto il Leverkusen, che può ancora sperare nell’Europa League per arrivare tra le regine d’Europa. L’Hoffenheim chiude sesto e si evita i preliminari di Europa League: toccano al Wolfsburg. Le due berlinesi chiudono appaiate a 41, lo Schalke precipita. In coda, come detto, il Werder sorpassa.

34ª giornata Bundesliga classifica
La classifica dopo la 34ª giornata di Bundesliga.

Rispondi