L’ultimo saluto del Friburgo allo Schwarzwald-Stadion

schwarzwald-stadion

Lo si sapeva da inizio stagione, ma il momento è arrivato: sabato diremo addio allo Schwarzwald-Stadion. Il match tra il Friburgo e lo Schalke 04 sarà l’ultimo per lo stadio della Foresta Nera dopo sessantasei anni di onorato servizio con diverse ristrutturazioni – l’ultima nel 2004.

Costruito nel 1954 ed inaugurato nel settembre dello stesso anno, la casa del Friburgo ha avuto diversi nomi nel corso della sua vita a partire dal nome originale: Dreisamstadion. Il nome, rimasto in vigore fino al 2004, deriva dalla vicinanza con il fiume Dreisam che taglia in due la città della Foresta Nera. Dopodichè si sono susseguiti vari sponsor che hanno acquistato i naming rights. Per sette stagioni, dal 2004 al 2011 la struttura è stata rinominata Badenova, seguito poi dallo sponsor Mage Solar (2012-2014) fino ad arrivare al nome odierno di Schwarzwald-Stadion, letteralmente lo stadio della Foresta Nera. Ha ospitato 339 partite di Bundesliga, con un bilancio di 139 vittorie per il Friburgo, 88 pareggi e 112 sconfitte.

Schwarzwaldstadion
Schwarzwaldstadion | Twitter @scfreiburg

Come detto, lo stadio ha subito diverse ristrutturazioni – ben cinque – che ne hanno modificato l’aspetto nel corso degli anni. La prima, risalente al 1970, è servita per aggiungere una tribuna sul lato sud della struttura mentre la seconda è conseguente alla promozione in Zweite Liga nel 1978 ed ha comportato l’aumento delle capienza fino a 15000 posti. La terza modifica è stata apportata dopo l’approdo in Bundesliga del 1993 con l’aggiunta dei riflettori, la copertura alla tribuna est che è stata anche ampliata. Le attuali dimensioni sono state raggiunte nel 1999 quando gli stand nord ed est sono stati nuovamente ampliati anche con la creazione dei posti dedicati ai portatori di handicap. L’aspetto moderno – ripreso anche da Joe Bryant in una delle sue riproduzioni Lego – è invece opera dei lavori fatti nel 2004, quando sono state create due centrali fotovoltaiche che soddisfano le richieste energetiche dello stadio, l’hospitality vip, la fan house dietro la curva nord ed è stato aggiunto anche il riscaldamento del terreno.

Joe Bryant
Joe Bryant, 11 anni e il modellino in Lego dello Schwarzwaldstadion.

La stagione che tutti i tifosi del Friburgo ricorderanno per sempre vissuta in quello che era ancora il Dreisamstadion è certamente quella della stagione 1994-1995, dove nasce anche il soprannome di Breisgau-Brasilianer. Al secondo campionato in Bundesliga dopo la promozione del 92-93, il Friburgo disputa quello che è tutt’ora il miglior torneo della sua storia chiudendolo al terzo posto ed a soli tre punti dal Borussia Dortmund campione. Negli annali sotto la voce partita da ricordare c’è sicuramente il 5-1 al Bayern Monaco di Lothar Matthäus e Giovanni Trapattoni a cui vengono inflitti tre gol nei primi diciotto minuti.

Da non sottovalutare anche le due cavalcate guidate da Christian Streich per riportare il Friburgo in Europa nel 2012-2013 e nel 2016-2017 e chissà che l’esperto tecnico non ripeta questi storici traguardi anche nel nuovo stadio che, per ora, non ha ancora un nome proprio. Il progetto dell’SC Stadion sta subendo alcuni ritardi a causa del lockdown imposto dall’emergenza Covid-19 e la data di Agosto sembra infattibile. Il progetto della società è ambizioso con un’arena da 34700 posti di cui oltre diecimila saranno in piedi ed un investimento da oltre cento milioni di euro. L’impianto sorgerà nel quartiere Wolfswinkel che ha fatto e sta facendo di tutto per mettere i bastoni tra le ruote al club della città.

Schwarzwaldstadion
SC Stadion | scfreiburg.com

Tra le varie lamentele, quella che ha fatto più scalpore ed è stata accolta, riguarda il rumore prodotto dai match casalinghi. La corte amministrativa del Baden-Württemberg ha infatti stabilito che il Friburgo potrà ospitare gli incontri di campionato solamente tra le 8 e le 20 dei giorni feriali ed in due fasce orarie la domenica: la prima dalle 9 alle 13; la seconda dalle 15 alle 20. Insomma, il nuovo stadio del Friburgo potrà ospitare i propri tifosi solamente nella fascia oraria del sabato pomeriggio (alle 15.30) o nel match domenicale delle 15. Prima di questa battaglia, la società della Foresta Nera ne aveva combattuta una anche per ottenere i permessi di costruzione dopo la causa intentata dai residenti locali per l’incremento di rumore – vedi sopra – e del traffico dovuto alla costruzione dell’impianto. Insomma, il quartiere non ha accolto al meglio il nuovo SC Stadion, ma il gioiello targato Friburgo è quasi pronto a prendere vita e noi, seppur con molto dispiacere nell’abbandonare il fantastico Schwarzwald-Stadion, non vediamo l’ora di vederlo riempito fino all’ultimo posto.

Rispondi