Mateu Morey, il nuovo terzino spagnolo del Dortmund

Mateu Morey dortmund

Dopo Achraf Hakimi, anche Mateu Morey. Dopo aver comprato dal Real Madrid, il Borussia Dortmund compra in casa Barcellona. E nello stesso identico ruolo: quello di terzino destro. Mateu Jaume Morey Bauzà, classe 2000 spagnolo, è un nuovo rinforzo del club giallonero. Un colpo a sorpresa dalla Spagna, non il primo degli ultimi anni. Abbiamo citato Hakimi, ma vanno ricordati anche Sergio Gómez e Mikel Merino, o lo stesso Marc Bartra (anche se già un po’ più su di età). Al contrario degli altri però il laterale destro di difesa di 19 anni è arrivato in Germania a parametro zero.

Morey è uno dei tanti talenti che stanno lasciando la ‘Masía‘ negli ultimi tempi, dopo un complicato cambio di regolamento interno che favorirebbe i giocatori catalani. Morey è di Mallorca, al Barcellona ci è arrivato a 15 anni. Così ha deciso di cambiare aria, anche vista la poca considerazione che gli è stata riservata dalla prima squadra o dal Barça B: nessuna convocazione nemmeno per la panchina. Anche per problemi fisici.

Nell’Under 19 del club catalano il terzino destro è comunque riuscito a mettersi in mostra, anche grazie alla Youth League vinta da protagonista nella stagione 2017/18 (5 presenze, 3 assist). Quella stagione l’aveva cominciata vincendo l’Europeo Under 17 e partecipando al Mondiale, ed è stata la sua annata migliore a livello giovanile. Almeno a giudicare dalle offerte: un rinnovo messo sul tavolo dal Barcellona e gli occhi addosso del Bayern Monaco.

Alla fine, con un anno di ritardo, è arrivato il suo addio al Barcellona, dopo aver saltato praticamente tutta l’ultima stagione per dei problemi al menisco. La scelta è ricaduta sul Borussia Dortmund, forse anche grazie al suo ex compagno nelle giovanili catalane Sergio Gómez, come lui classe 2000, ma che al BVB ci è arrivato ormai un anno e mezzo fa, nel gennaio 2018, per 3 milioni di euro. Il fantasista è fermo a tre brevi apparizioni nell’ultima stagione (2 in Bundesliga, una in Champions), dopo aver fatto bene con l’Under 19 e con la seconda squadra in Regionalliga. Quest’anno sta giocando in prestito all’Huesca, con buoni risultati.

Mateu Morey, invece, sta cercando a ritagliarsi da subito più spazio nel dortmund di Lucien Favre, soprattutto dopo la lunga pausa della Bundesliga causa coronavirus. Finora Hakimi è stato una certezza a destra e prima del cambio modulo era Piszczek la sua riserva naturale come terzino destro. Di spazio, insomma, ce ne ha avuto poco.

Nelle scorse uscite è stato utilizzato perlopiù come ala, anche se i 27 minuti contro Paderborn, Mainz ed Hertha non hanno reso un’immagine chiara di ciò che possa dare al Dortmund. Contro il Lipsia, invece, la prima chance da titolare. La vivacità, comunque, l’ha dimostrata da subito, anche una discreta personalità. Le 11 presenze con la seconda squadra in Regionalliga hanno contribuito a formarlo.

Il ventenne maiorchino a livello tattico è tutt’altro che perfetto come terzino a quattro, soprattutto in fase difensiva. Va molto meglio quando bisogna attaccare, spingere e crossare, ma la posizione e i contrasti non sono il suo forte, così come le diagonali. Ha firmato un contratto fino al 2024 e ha soltanto 20 anni, il che significa ampi margini di miglioramento. E un futuro quasi garantito in giallonero, che può cominciare già nel presente.

Rispondi