Schreuder e l’Hoffenheim si sono lasciati (anche) per colpa di un cane

kaderabek Schreuder Hoffenheim

L’esonero del tecnico Alfred Schreuder dall’Hoffenheim ha fatto piuttosto discutere, anche perché la squadra si trovava al settimo posto della classifica di Bundesliga con 43 punti in 30 partite, in linea con le aspettative. Certo, ci sono state diverse incertezze soprattutto a livello fisico e difensivo, ma la stagione non sembrava essere negativa.

Ufficialmente Schreuder e l’Hoffenheim si sono separati per “divergenze e vedute diverse rispetto al futuro del club”. Ci può stare. Però, secondo ‘Sport Bild’, ci potrebbe essere stato dell’altro. Una divergenza, sì, ma su una situazione molto recente. Per la precisione risalente alla sfida contro il Mainz dello scorso 30 maggio.

Tra le varie assenze di quel match, risulta anche quella di Pavel Kaderabek. Il terzino destro ceco è stato sostituito dal giovanissimo Melayro Bogarde, classe 2002 nipote del più famoso Winston. La sua partita durò 45 minuti rischiando un rosso. Poi lasciò il campo ad Akpoguma. Alla fine arrivò una vittoria grazie a Bebou, ma la mancanza del ceco si sentì.

Kaderabek non aveva preso parte al match perché il suo cane, Dobby, Golden Retriever a cui il calciatore era molto affezionato, non stava bene. In più la moglie Tereza aspetta un altro bambino. Insomma, non voleva abbandonare la famiglia in un momento difficile. Dobby, purtroppo, non ce l’ha fatta ed è morto. La famiglia era molto legata a lui, tanto che aveva cambiato casa perché il giardino era troppo piccolo per farlo giocare.

La questione sarebbe stata dibattuta in casa Hoffenheim, con nette divergenze tra l’allenatore Alfred Schreuder e il direttore sportivo Alexander Rosen. Il primo, in particolare, non aveva preso bene la scelta di Kaderabek, definendola non professionale. Rosen, dal canto suo, ha invece supportato il giocatore. 

Punti di vista diversi che, sommati certamente ad altri fattori, hanno portato alla decisione di separarsi. Kaderabek, comunque, è rientrato in squadra regolarmente nella partita contro il Fortuna del 6 giugno, partendo dalla panchina.

Un pensiero riguardo “Schreuder e l’Hoffenheim si sono lasciati (anche) per colpa di un cane

Rispondi