Niederlechner ha sbagliato un rigore per colpa dell’assenza dei tifosi

niederlechner rigore

“Scheiß Geisterspiele”. Una frase che non ha bisogno di traduzione e che non è soltanto un tormentone tra le curve della Bundesliga, ma un pensiero di Florian Niederlechner: l’attaccante dell’Augsburg è talmente abituato a giocare nel rumore dei fan che, una volta ritrovatosi nel silenzio, ha sbagliato un rigore. Proprio a causa del silenzio sugli spalti, che gli ha fatto sentire le voci in campo.

A spiegare l’accaduto è stato lo stesso Niederlechner a ‘Sky Sport’, dopo l’1-1 tra il suo club e il Colonia, firmato dalle reti di Modeste e Max nel finale. Nel primo tempo il numero 7 aveva avuto sul piede una grande occasione per segnare, su calcio di rigore. Ma Horn lo ha parato. Un errore provocato da un commento di Leistner alle sue spalle.

“Ho commesso il più grande errore che un rigorista può fare. Stavo mettendo giù la palla puntando al mio angolo, in basso a destra, dove so metterla lontano. Poi da dietro è arrivato un commento. Porte chiuse di merda… Ho sentito qualcuno che ha detto: ‘si sa sempre dove calcia’. Mi ha fatto cambiare idea. È stato un grosso errore, ho pensato che Horn sarebbe andato su quell’angolo lì”.

Così alla fine il classe 1990 ha deciso di cambiare angolo e rinunciare alla certezza. Tiro potente ma poco angolato e a mezza altezza: Horn con un gran riflesso è riuscito ad alzarlo sopra la traversa ed evitare il goal del vantaggio dell’Augsburg. Alla fine, comunque, la partita si è conclusa con un 1-1 e rimpianti divisi. Tranne per Niederlechner, tra i migliori giocatori dell’Augsburg in stagione, che ha sbagliato il suo secondo rigore in carriera a fronte di 6 segnati. Dannati Geisterspiele…

Rispondi