Bundesliga e Geisterspiele: come avviene il rimborso dei biglietti

rimborso biglietti bundesliga

La Bundesliga è ricominciata. Dopo lo stop forzato dalla pandemia Covid-19, il campionato tedesco è stato il primo dei cinque massimi tornei europei a tornare in campo grazie ad un dettagliato protocollo che, fra le altre procedure, ha stabilito anche di poter giocare solamente i Geisterspiele, le partite a porte chiuse. Abbiamo assistito al Revierderby ed al Klassiker senza spettatori paganti sulle tribune, ma come funziona per chi aveva già acquistato il proprio biglietto? Come viene effettuato il rimborso? Il Kicker ha raccolto le iniziative delle squadre per adempiere a questo obbligo, vediamo quali.

Tutte le società si sono adoperate per effettuare il rimborso totale dei ticket giornalieri adeguandosi a quanto previsto dalla legislazione tedesca, tuttavia quasi tutti i club hanno fornito diverse opzioni di rimborso ai propri tifosi. In questo senso l’unico club che sta procedendo all’indennizzo in maniera obbligatoria è il Lipsia. La società Red Bull non concede la rinuncia al refund, ma per quei tifosi che avrebbero voluto farlo ha pensato di inviare dei suggerimenti sulle fondazioni benefiche a cui donare i soldi del biglietto.

La scelta di dare un’opzione benefica ai tifosi è una cosa che accomuna molti club della Bundesliga. Come abbiamo visto nel periodo natalizio e nel primissimo lasso di tempo della pandemia Covid-19, i club tedeschi sono sempre attivi sul lato sociale e anche in questa occasione non si smentiscono. Il Bayern, ad esempio, prevede la possibilità per cui il tifoso possa rinunciare in maniera totale o parziale al rimborso e di donarlo alla FC Bayern Hilfe e V., l’associazione benefica fondata dal club bavarese. Molti tifosi hanno scelto proprio questa strada permettendo ai campioni di Germania di raccogliere 810mila euro, come abbiamo raccontato qui.

Lo stesso discorso vale anche per il Borussia Dortmund, che dà la possibilità di donare il 19.09% alla fondazione Light On, per il Colonia che va a sostenere le associazioni di calcio amatoriale della città, per il Leverkusen che ha selezionato due onlus a cui devolvere il ricavato delle rinunce ed anche Eintrach e Wolfsburg hanno optato per questa scelta.

L’altra via molto in voga è quella di dare la possibilità di trasformare il rimborso in un voucher da utilizzare allo store della squadra, come fatto dal Friburgo, dall’Hertha Berlino o dall’Hoffenheim.

Chi si distingue dagli altri in maniera più netta è lo Schalke 04. Il club di Gelsenkirchen è una delle società messa a dura prova dal lockdown e dal conseguente stop della Bundesliga arrivando a ipotizzare l’insolvenza se il campionato non fosse ripartito. Per questo motivo se i tifosi dei Königsblauen decidono di rinunciare al rimborso del biglietto o dell’abbonamento vanno ricompensati a dovere. Oltre al classico voucher da poter spendere nello store online o da poter utilizzare per ottenere uno sconto sull’abbonamento del prossimo anno, i possessori di abbonamento possono scegliere di rinunciare al rimborso riceveno in cambio dal club una speciale maglia della squadra con l’hashtag #NurImWir – il motto della squadra che potremmo tradurre con “riguarda tutti noi”. Stesso discorso anche per chi rinuncia al rimborso del singolo biglietto, con l’unica differenza che al posto della maglia verrà recapitata la sciarpa ufficiale del club.

Più spinosa, rispetto ai biglietti giornalieri, la questione riguardante gli abbonamenti. Molte società – Hoffenheim e Paderborn ad esempio – stanno ancora studiando le modalità di rimborso, altre si sono già mosse in tal senso. Il Bayern guida come sempre il gruppo rimborsando la percentuale dell’abbonamento che riguarda i Geisterspiele venendo imitato dai vicini dell’Augsburg e dal Fortuna Düsseldorf.

Un discorso a parte lo merita l’Union Berlino. Il club ha comunicato che tutti i fan verranno rimborsati del costo del biglietto o dell’abbonamento, tuttavia non ha ancora rese note le modalità con cui le farà. Visto l’affetto per i suoi Unioner e la stagione particolare che il club tedesco sta vivendo, siamo certi che sarà qualcosa di speciale.

Rispondi