Quando il Mainz ha scartato Alphonso Davies

Alphonso Davies Mainz

E se Alphonso Davies fosse andato al Mainz e non al Bayern Monaco? Sarebbe potuto succedere, secondo Jonas Austermann. Il giornalista di ‘TZ’, che segue da vicino le vicende dei bavaresi, ha raccontato un retroscena che avrebbe potuto cambiare la carriera del canadese e il corso degli eventi sulla fascia sinistra di difesa del club più vincente di Germania.

Quando Phonzie faceva impazzire le difesa della MLS con la maglia dei Vancouver Whitecaps, tra i club tedeschi non c’era soltanto il Bayern a seguirlo. Anche il Mainz, sempre attento ai giovani talenti in giro per il mondo, aveva pensato di portarlo in Bundesliga.

Il prezzo fissato dal club canadese era di 10 milioni di euro, esattamente quanto sborsato dal Bayern nel gennaio 2019 per fare suo il giocatore, il quale firmò il contratto già nell’estate 2018 con un blitz decisivo di Salihamidzic durante la tournée negli Stati Uniti.

Milioni che il Mainz ritenne troppi: secondo Austermann, gli scout avevano dei dubbi sull’ambientamento in Bundesliga di Alphonso Davies, soprattutto a livello tattico. Non erano sicuri fosse sufficientemente maturo sin da subito e che potesse essere un fattore per la squadra.

Così, alla fine, la decisione finale fu un ‘no’, per quello che sarebbe stato l’acquisto record nella storia del club. Per rinforzare la fascia sinistra arrivarono alla Opel Arena Aaron Martin in difesa e Boëtius in attacco. Il Bayern ringrazia…

Rispondi