Gladbach-Leverkusen è la partita dell’anno?

Gladbach-leverkusen

Il Klassiker di martedì 26 maggio con ogni probabilità decreterà le sorti della Bundesliga 2019/20. La sfida tra Dortmund e Lipsia alla penultima giornata promette spettacolo dopo il 3-3 dell’andata. Eppure, nonostante questa concorrenza, Gladbach-Leverkusen può davvero essere la partita dell’anno. Inusuale per una sfida della 27ª giornata tra due squadre che realisticamente non parteciperanno alla lotta per il titolo, ormai sembra sempre più una questione tra Monaco e Dortmund. In questo momento, però, poche partite hanno da offrire così tanto.

La storia, intanto, parla di una sfida che ha sempre garantito divertimento: 311 goal in 91 partite tra DFB-Pokal, Bundesliga e altre competizioni dal ’63 ad oggi. Una media di 3,42 reti per gara. Equilibrio pressoché totale: 33 vittorie del Leverkusen con 169 goal segnati, contro le 28 del Gladbach che di reti ne ha realizzate 142. I pareggi sono 30. I dati si sono sbilanciati tra il 1994 e il 2010, periodo in Gladbach-Leverkusen non ha mai visto una vittoria dei Fohlen.

Ora, il presente. 52 punti in 26 partite per il Borussia, che meglio ha fatto soltanto negli anni di gloria, i ’70, quando vinceva i Meisterschale. Il Leverkusen è due punti più dietro, con il Lipsia in mezzo. Prima del calo della squadra di Nagelsmann, Borussia e Bayer sembravano destinate a giocarsi testa a testa il quarto posto. Un po’ come è successo l’anno scorso, quando alla fine l’han spuntata die Werkself per soli 3 punti: 58 contro 55. Ecco, quote punti che quest’anno verranno ampiamente superate, con il rischio di avvicinarsi molto anche ai 70.

Il merito? Dei due allenatori, Peter Bosz e Marco Rose. Probabilmente due dei tecnici che in questo momento il mondo calcistico guarda con maggior interesse e curiosità. Il primo ha sperimentato fino a trovare la dimensione ideale della sua squadra con un 4-4-2 molto ibrido e senza posizioni fisse, facendo del possesso palla un dogma e della pazienza un pregio importante. Rose, invece, ha disegnato un Gladbach più verticale ed efficace, anche in questo caso con un attacco liquido e una difesa che si prende tanti rischi (zero clean sheet nel 2020, per capirci). Insieme al Bayern e al Dortmund, sono indubbiamente le squadre meglio organizzate a livello offensivo, anche se con due filosofie diverse.

In più, rispetto al Klassiker, Gladbach-Leverkusen ha un’arma in più: è meno decisiva, c’è maggior probabilità che le squadre si prendano maggiori rischi. Certo, chi perde rischia di staccarsi definitivamente dal treno Champions, ma un pareggio non servirebbe a nessuno. Impossibile accontentarsi.

In campo, i giocatori più in forma di tutto il campionato. Per il Leverkusen, Kai Havertz, il dominatore assoluto di questo girone di ritorno, fresco di doppietta di testa, la prima della sua carriera. In generale nel 2020 in Bundesliga il classe 1999 ha segnato 6 goal e fornito 4 assist. Aggiungiamone altri tre e tre se estendiamo il discorso anche a Europa League e DFB-Pokal. In attacco al suo fianco Moussa Diaby, un altro che in questo 2020 ha alzato il livello con 4 goal e 7 assist. In più c’è Edmond Tapsoba, il difensore ‘imbattuto’: da quando c’è lui, i Werkself non hanno mai perso neanche una partita. Entrambi, come Havertz, sono dei classe 1999. Ah, nel caso potrebbe essere della partita anche un classe 2003: Florian Wirtz.

Dall’altra parte il Gladbach schiera un po’ più di anni, ma non cambia il talento. Quello di Alassane Pléa, autore contro l’Eintracht di un goal lampo e altre giocate di gran classe, quelle a cui ci ha abituato lungo tutta la stagione, tra goal al volo e assist geniali dialogando col ‘gemello’ Thuram. Ma anche quello di Ramy Bensebaini, l’uomo che stese il Bayern con la sua doppietta, il terzino rigorista con già 5 reti all’attivo in campionato. Definirlo terzino sembra riduttivo. E in questa giornata sfiderà proprio Diaby in un duello tra ex Ligue 1.

Due squadre di alta classifica, che giocano un calcio diverso, ma ugualmente efficace e divertente, con l’obbligo di vincere, che sanno prendersi rischi, stanno bene fisicamente, con due dei giocatori più in forma di tutta la Bundesliga in questo momento. Sì: Gladbach-Leverkusen ha tutto per essere la partita dell’anno. La perfetta fotografia della Bundesliga 2019/20. Oltre ogni difficoltà.

Rispondi