Kamba, l’ex compagno di Neuer morto e “risorto”

kamba morto

Il ragazzo nel cerchio nellafoto di copertina si chiama Hiannick Kamba, ha giocato nello Schalke 04 insieme a Manuel Neuer dal 1999 al 2007 e poi nelle serie minori tedesche a livello dilettantistico. Nel 2016 Kamba era stato dato per morto in un incidente in Congo anche da un comunicato della squadra in cui giocava al tempo. E invece…

Kamba è vivo e vegeto e, come ha scoperto la ‘Bild’, è tornato a Gelsenkirchen per testimoniare contro la sua ex moglie, che avrebbe inscenato l’incidente mortale del marito per incassare il premio dell’assicurazione. Ora è a processo e Kamba testimonierà contro di lei per aver fatto credere che fosse morto.

Tutto era iniziato in un viaggio in Congo, dove Kamba era stato abbandonato dai suoi compagni di viaggio senza portafogli, denaro, documenti e telefono. Una messinscena per poi poterlo far credere morto e permettere alla ex moglie di mettersi in tasca cifre a sei zeri.

Già nel 2018 Kamba aveva provato a tornare in Germania per fare chiarezza sulla vicenda: solo i suoi colleghi di lavoro sapevano che in realtà era vivo e vegeto. Non i club dove aveva giocato, tra lo Schalke e gli altri delle serie inferiori (da Gladbeck a Zweckel, da Borkel a Recklinghausen, una decina d’anni). Per loro, per tutti era morto nel 2016.

Invece l’ex terzino destro è vivo e sarà parte di un processo dopo le indagini svolte dalla procura di Essen. Ha anche riottenuto il suo lavoro. E potrà tornare, forse, a una vita normale. Al contrario probabilmente dell’ex moglie che ha provato a truffarlo.

Anche Neuer, saputa la notizia, ha tirato un sospiro di sollievo alla ‘Bild’: “Sono veramente contento che sia ancora vivo, ero scioccato dalla notizia della sua morte”.

Rispondi