Emergenza Coronavirus: cosa succede alla Bundesliga

coronavirus bundesliga

L’emergenza Coronavirus ha da tempo toccato la Germania e ora anche la Bundesliga, naturalmente, fa i conti con un presente e un futuro incerti. Da ieri il tema è diventato di estrema attualità, tanto che oggi il presidente della DFL Seifert ha fatto il punto in una conferenza alla Bild. Per quella che è, al momento, la posizione ufficiale della Bundesliga sull’emergenza Coronavirus.

“Abbiamo deciso che la prossima giornata si disputerà. Se poi i tifosi ci saranno o meno è una decisione che dovranno prendere le autorità competenti. Loro prenderanno decisioni e noi ci adegueremo. Vorremmo continuare a giocare con il pubblico, ma non dipende da noi o dai club, ed è un’ipotesi molto poco realistica per il prossimo weekend di gioco”.

Nel Nordrhein-Westfalen le autorità hanno già disposto un divieto per gli eventi con più di 1000 persone, cosa che anche la Baviera ha richiesto. Ciò significa che mercoledì il recupero tra Borussia Mönchengladbach e Colonia si giocherà a porte chiuse, senza spettatori. E sarà la prima volta nella storia della Bundesliga. Era successo soltanto in Zweite o nelle leghe inferiori. Ma non sarà l’unico: anche Bayern, Norimberga, Fortuna, Colonia e svariati altri club tra Bundes e Zweite dovranno chiudere le porte.

Horst Heldt, direttore sportivo del Colonia, in conferenza stampa ha ovviamente appoggiato la decisione anche se, testualmente, ha dichiarato che giocare senza pubblico “è una merda”.

Non sarà comunque l’unica partita di Bundesliga che il Coronavirus costringerà a giocare a porte chiuse, visto che anche il sentitissimo derby tra Borussia Dortmund e Schalke 04 di sabato dovrebbe disputarsi senza i tifosi, nonostante manchi ancora l’ufficialità. Intanto il BVB – che ha già annunciato i rimborsi – giocherà senza pubblico anche contro il PSG in Champions League, mentre il Lipsia mercoledì avrà invece lo stadio pieno per la sfida al Tottenham.

Molti club, intanto, hanno ritardato o sospeso le vendite dei biglietti per le prossime partite. Mossa precauzionale, per ora.

Secondo ‘Sport Bild’, intanto, si fa largo un’ipotesi che potrebbe prendere piede qualora si decidesse per giocare a porte chiuse: trasmettere i ‘Geisterspielen’ (le partite ‘fantasma’, quelle senza pubblico) in chiaro in tv in Germania. Sky, che detiene i diritti di trasmissione, ha dichiarato di essere in continuo contatto con la DFL.

La situazione è in continua evoluzione e nelle prossime ore potrebbe nuovamente cambiare.

Rispondi