đź“· Un pomeriggio al GrĂĽnwalder, casa del 1860

1860

Spesso ci si dimentica che Monaco non è solo Bayern e non è solo Allianz Arena. No, Monaco è anche TSV, è anche 1860 e Grünwalder Stadion. Insomma, una vacanza calcistica nella città più importante della Baviera non è completa senza un salto a seguire i Löwen, specialmente nel weekend. Nonostante la loro caduta in disgrazia degli ultimi anni, (sono anche riusciti a giocare un derby contro il Bayern II) la passione è rimasta intatta. E la si constata andando a seguirli dal vivo, come abbiamo fatto noi contro il Magdeburgo. Ecco le nostre immagini.

Vessilli, bandiere, cori e orgoglio prima della partita: questo è il Monaco 1860, una realtĂ  piccola solo per la categoria in cui è scesa. Basta guardare quanto è gremito lo stadio…
1860
Il momento dell’inno: la tribuna si alza in piedi, dominano il bianco e il blu.
Il minuto di silenzio per le vittime dell’attentato di Hanau. Dall’altra parte, la tribuna centrale, che è anche la cosiddetta tribuna ‘VIP’. Che di VIP, comunque ha ben poco.
Sbandieratori del 1860 e il logo della Baviera in primo piano.
1860
La curva, come sempre caldissima. “Il mio club per ogni tempo”.
Eh sì, il tabellone sopra la curva, come forse avete notato, è ancora manuale. E viene cambiato da un addetto.
Il settore ospiti, ricolmo di tifosi del Magdeburg.

Rispondi