Kabak e la siringa: svelato il mistero dell’intervallo

kabak siringa

Negli ultimi giorni in Germania un’immagine curiosa e allo stesso tempo inusuale aveva scaturito grande curiosità. Durante la partita tra Schalke 04 ed Hertha Berlino, valida per gli ottavi di finale di DFB-Pokal, le telecamere della televisione avevano pescato una siringa tra le mani di Ozan Kabak.

Il turco aveva cominciato la sfida in panchina per turnover, lasciando spazio a Todibo e Nastasic dal 1′. All’intervallo però è entrato in campo per sostituire il francese, in grande difficoltà. Un cambio che ha sortito gli effetti sperati, visto che con l’ex Stoccarda in campo la squadra di Wagner ha ritrovato solidità e certezze.

Prima di entrare in campo, però, Kabak si è fatto portare dal compagno e amico Mercan una siringa e il suo smartphone. Poi si è iniettato qualcosa nella pancia, giusto qualche attimo prima di essere sostituito. Ovviamente le ipotesi sono state le più disparate…

E comunque no, non si tratta ovviamente di sostanze dopanti, bensì di insulina. Lo ha rivelato la ‘Bild‘, che ha spiegato che il turco è diabetico. Deve quindi fornire continuamente insulina al proprio corpo, misurandone le dosi tramite il proprio smartphone e un sensore che porta attaccato sul braccio, che gli indica lo zucchero nel sangue.

Una scena curiosa, più che altro per la sua unicità: raramente si vede un calciatore che in campo ha tra le mani una siringa. Kabak è stato probabilmente tra i primi.

Rispondi