I folli numeri da record di Haaland dopo tre partite

Haaland

Non era bastato un esordio fuori dal normale (l’abbiamo ovviamente approfondito a parte…). Non era bastata nemmeno una seconda partita da urlo. L’uomo più bollente e chiacchierato del mondo calcistico, Erling Haaland, sta registrando un record dopo l’altro con la maglia del Borussia Dortmund e, più in generale, in Bundesliga. Perché in queste prime tre partite nessuno ha segnato come lui. E nessuno nella storia ha avuto un approccio del genere nel campionato tedesco.

Il classe 2000 norvegese – sì, vale la pena ricordare che non ha ancora compiuto 20 anni – ha iniziato la partita contro l’Union a quota 5 goal nei primi 59 minuti di Bundesliga: nessuno ci aveva mai messo così poco. Giusto per non perdere né la media né l’abitudine, ci ha messo 18 minuti per segnarne un altro. Poi un digiuno quasi interminabile per le sue medie: 58 minuti. Al termine del quale, tanto per cambiare, ne ha messo un altro.

Tutti i record di Haaland

Il totale fa 7 goal in 3 partite, in 135 minuti, uno ogni 19 minuti circa. Mai nessuno prima di lui era riuscito a segnare così tanto nelle sue prime tre presenze nel massimo campionato tedesco. Lo ha fatto con tre marcature multiple, ovviamente. E non è andato in calo nell’ultima giornata, come invece aveva fatto ironicamente notare Bürki dopo che contro il Colonia si era fermato a quota 2, contro i 3 messi alla prima assoluta ad Augsburg. Goal magari semplici, sì, ma pur sempre goal.

Non è comunque questo l’unico record che il fenomeno norvegese ha già conquistato. Haaland ha infatti concluso in totale 8 volte in 3 partite, di cui 7 nello specchio della porta. Tutti finiti in goal. Precisione dell’87,5%, pari anche alla percentuale con cui converte in goal ogni tiro che effettua. Nessuno, nella storia della Bundesliga, aveva segnato con tutti i primi 7 tiri in porta effettuati.

Per rendere l’idea delle percentuali, in Bundesliga il suo compagno Jadon Sancho – l’altro giocatore più caldo della Bundesliga – ha una precisione del 66% circa e una percentuale di conversione inferiore al 40%. I due hanno segnato 10 goal dei 15 realizzati dal Borussia Dortmund, con in aggiunta anche tre assist dell’inglese (due dei quali destinati al coetaneo). Il 7 e il 17 trascinano il Dortmund, ma le telecamere, per ora, sono giustamente tutte su Erling Haaland.

Un pensiero riguardo “I folli numeri da record di Haaland dopo tre partite

Rispondi