Bundesliga 2010-2019: la classifica della decade

Bundesliga 2010-2019

La decade della Bundesliga 2010-2019 volge al termine. Si stanno per chiudere 10 anni a loro modo storici per il calcio tedesco. Sia perché è arrivata la vittoria di un Mondiale, sia perché si è stabilito il record di Meisterschale vinti consecutivamente, oltre che altri vari primati di partite vinte in fila, goal segnati, punti e molto altro. Insomma, una decade targata inevitabilmente Bayern Monaco.

I bavaresi sono anche, ovviamente i leader della classifica della Bundesliga 2010-2019. Dall’1 gennaio 2010 al 31 dicembre 2019, il club ha totalizzato 800 punti precisi, una media da brivido di 80 all’anno. Non stupisce nemmeno il secondo posto del Borussia Dortmund, che ha conquistato gli unici due titoli lasciati per strada dal Bayern, che si è “fermato” a 8. I punti di distacco sono però 131, un’enormità. Mediamente circa 13 all’anno.

Il distacco dalla terza classificata è altrettanto ampio. Il Bayer Leverkusen è infatti arrivato a 575 punti totali, piazzandosi però ben più sopra del duo che si contende la zona Champions in questa speciale classifica: lo Schalke 04, quarto con 523 punti, e il Borussia Mönchengladbach, quinto a 519. Solido sesto posto per il Wolfsburg, che paga le disastrose annate 2016/17 e 2017/18, entrambe chiuse con una sofferta salvezza allo spareggio salvezza. Settimo l’Hoffenheim, che ha completato la sua prima decade interamente in Bundesliga.

La prima grande sorpresa è all’ottavo posto, dove si è piazzato il Mainz con 439 punti. Così come l’Hoffenheim, anche i nullfünfer hanno completato la loro prima decade nel massimo campionato tedesco. Nono il Werder Brema, che ha trascorso 10 anni piuttosto difficili, mentre al decimo posto c’è l’Eintracht Francoforte, che paga la stagione 2011/12 trascorsa in Zweite Liga.

Sorprendentemente undicesimo il Friburgo, che come l’Eintracht ha passato una stagione in seconda divisione, mentre lo Stoccarda chiude dodicesimo nonostante bene due anni in Zweite. Tredicesimo l’Augsburg, presenza costante in massima serie dal 2011, appena davanti all’Hannover, retrocesso nel 2016 e nel 2019. Posizione numero 15 per l’Hertha, a causa del pessimo inizio di decade con due retrocessioni (e immediate promozioni) consecutive.

La sedicesima posizione dell’Amburgo, che ha perso soltanto 18 mesi di Bundesliga nella decade, è lo specchio di tutte le difficoltà di questi 10 anni dei Rothosen, al pari della diciassettesima del Colonia. Ultimo il Lipsia, che vanta però soltanto tre stagioni e mezzo in Bundesliga a una media punti di 63,7 a partita.

La classifica eterna.

Rispondi