Mario Gomez e il VAR: 3 gol annullati in una partita

Mario Gomez

Mario Gomez di triplette in carriera ne ha segnate, visto che nel suo periodo d’oro – esclusa la parentesi alla Fiorentina – non ha mai avuto particolari problemi a centrare la porta. Non avrebbe per√≤ mai creduto di segnare una tripletta di goal… annullati, anche con la collaborazione del VAR. E invece √® successo nella trasferta sul campo del Sandhausen, dove lo Stoccarda ha perso 2-1, finendo peraltro a -6 dall’Arminia Bielefeld capolista in Zweite Liga.

L’escalation √® stata molto rapida: il primo goal annullato √® arrivato al 10′, quando √® stato proprio il VAR a non convalidare un perfetto sinistro all’angolino per un fuorigioco millimetrico. L’arbitro inizialmente aveva indicato il centrocampo, dando buono l’1-1, prima dell’intervento della tecnologia.

Nel corposo recupero del primo tempo, mentre nel frattempo Bouhaddouz con una doppietta aveva messo il punteggio sul 2-0, Mario Gomez ha segnato nuovamente, stavolta con una rovesciata in mezzo all’area dopo un cross deviato. L’attaccante ha esultato pochi secondi, prima che il guardalinee segnalasse il fuorigioco, poi confermato dal VAR e anche in questo caso millimetrico.

Al 71′ √® arrivata la tripletta, ancora di sinistro, a tu per tu col portiere. Stavolta Gomez ha giusto il tempo di realizzare che la palla √® entrata in porta che, puntualmente, √® arrivato il fischio di Osmers. Poi il VAR ha verificato che effettivamente il fuorigioco ci fosse. E tre.

A fine partita l’esperto attaccante dello Stoccarda ha commentato, tra il rassegnato e il lapidario, la sua tripletta di goal annullati, un qualcosa di raro in assoluto, anche (e soprattutto) in era VAR.

“Questo sistema al momento fa schifo. √ą una catastrofe per noi attaccanti.”

In fondo lo si pu√≤ capire: in stagione Gomez ha segnato soltanto un goal, alla prima giornata, e in diverse situazioni il tecnico Tim Walter lo ha escluso dalla formazione titolare, nonostante il curriculum. Comunque, aldil√† della sfortuna, non si pu√≤ dire che non abbia sfruttato l’occasione.

Rispondi