Sané e il Bayern: le tappe chiave di una trattativa infinita

Leroy Sané Bayern

Sané-Bayern: le prime voci e conferme

14-24 maggio – Duncan Castles, giornalista del Times, afferma per primo che il Bayern Monaco ha aperto un canale con il Manchester City per parlare di Leroy Sané. 9 giorni dopo, arriva la conferma ufficiale: il presidente Uli Hoeness ammette che il Bayern ha sul tavolo l’argomento Sané. 24 ore dopo lo conferma anche l’amministratore delegato Karl-Heinz Rummenigge: “Ci proveremo”.

Le vacanze di attesa

12 giugno-8 luglio – Dopo gli impegni con la Germania, Sané conclude la sua stagione parte per le vacanze. Congeda con queste parole: “Ora vado in vacanza, poi si vedrà tutto. Io al Bayern? Chiedete al Bayern”. Un mese dopo, a luglio, Rummenigge torna sulla situazione e sul silenzio radio: “Sané tornerà settimana prossima dalle vacanze, dove ha voluto pensare al suo futuro”. I rumors sono contrastanti. (Anche se, secondo BundesItalia, Sané sarebbe l’acquisto perfetto per il Bayern, come spiegavamo qui…)

L’endorsement di Goretzka

12-19 giugno – A convincere Sané ci prova anche Leon Goretzka, compagno di nazionale, nello Schalke e amico di Sané: “Credo che debba decidere da solo”, dichiara alla stampa dopo la partita con la Germania. Una settimana dopo sul profilo Instragram di Sané piazza un bel “Mia San Mia”. Negli Stati Uniti lo chiamano ‘tampering’…

Il botta e risposta Guardiola-Rummenigge

16-25 luglio – Scaramucce a stelle e strisce in pieno luglio, quando ancora da Sané arriva solo silenzio radio. Rummenigge alla ‘Bild’ è possibilista e ci scherza su: “Sorpresa, sorpresa…”. Arriva la replica di Guardiola in conferenza stampa: “Sané è un nostro giocatore e spero rimanga qui”. Di nuovo ‘Kalle’ replica e pizzica il suo allenatore: “Non so se Guardiola è al corrente di tutto quello che succede nel suo club”. La ‘Bild’ rivelerà in seguito che mentre il Bayern era in tour negli Stati Uniti (come era anche il City), Salihamidzic da Monaco ha iniziato a trattare con il club inglese.

L’ottimismo di Kovac e la sgridata di Kalle

28-30 luglio – A margine dell’Audi Cup, tradizionale appuntamento estivo all’Allianz Arena, Niko Kovac a ZDF parla di Sané (che in due mesi ancora non ha deciso): “Sono fiducioso che possa arrivare, i nostri boss ci stanno lavorando”. Due giorni dopo Rummenigge, sempre alla stessa rete, riprende Kovac: “Non mi son piaciute le dichiarazioni di Kovac, essere ottimisti o pessimisti non aiuta”. Non c’è nulla di male nelle parole del tecnico. Ma esiste un precedente: il 9 luglio Kovac aveva affermato che per Sané il Bayern competendo con degli stati. Il City non l’ha presa bene.

L’offerta ufficiale e la decisione definitiva

1-3 agosto – Il ‘kicker’ rivela che Sané ha finalmente scelto di giocare nel Bayern. Secondo la ‘Bild’, così, il club bavarese manda la prima offerta ufficiale al giocatore e al City: prezzo record (ben oltre i 100 milioni) e stipendio record per il club. Smentita immediata e ufficiale della società. Si dice che Hoeneß abbia preso in mano la questione in prima persona dopo gli spifferi di addio al Bayern. Due giorni dopo Rummenigge, prima di partire per Dortmund per la Supercoppa, sorridendo esclama che questa è “l’estate più rilassante da quando sono al Bayern”.

L’infortunio e l’ennesimo silenzio

4-8 agosto – Guardiola, che del mercato si interessa il giusto, fa giocare titolare Sané nel Community Shield contro il Liverpool. L’esterno tedesco dura soltanto 9 minuti, poi in un contrasto con Alexander-Arnold finisce a terra toccandosi il ginocchio. Non promette nulla di buono. Poi si rimetterà in piedi e rimarrà in panchina con una fasciatura. Uscendo, tira un’occhiataccia a Guardiola che lo ha messo in campo. Il City non comunica nulla di nulla sull’infortunio del giocatore. Altro silenzio stampa. Escono voci di una possibile rottura del crociato, viene confermata soltanto una lesione. Prima ci ha pensato Sané, ora ci pensa il Bayern. La trattativa più folle dell’estate sembra davvero senza fine.

3 pensieri riguardo “Sané e il Bayern: le tappe chiave di una trattativa infinita

Rispondi