Due scommesse e una certezza: il Bayer Leverkusen riparte così

Demirbay leverkusen

Se la tua estate inizia con la cessione di uno dei tuoi migliori giocatori, nonché uno dei simboli della squadra, non è facile avvicinarsi alla fine del mercato con la sensazione di essersi rinforzati. Eppure, il Bayer Leverkusen ce l’ha fatta. La cessione di Julian Brandt al Borussia Dortmund per soli 25 milioni di euro ha creato un buco non indifferente nella rosa delle Aspirine che hanno lavorato sodo per trovarne il sostituto.

Il primo dei tre acquisti estivi, non a caso, è Kerem Demirbay. L’ex giocatore dell’Hoffenheim è stato scelto per prendere il posto di Brandt nello scacchiere di Peter Bosz, ed è una scelta oculata. Negli anni con Nagelsmann, il ventiseienne tedesco è cresciuto a dismisura come calciatore attestandosi come uno dei migliori della Bundesliga nel ruolo di mezz’ala offensiva. La convivenza con Kai Havertz sarà uno dei punti focali della prossima stagione, ma amando partire da destra non dovrebbero esserci troppi problemi in questo senso. Starà come sempre al tecnico ex Dortmund trovare l’equilibrio giusto per poter schierare contemporaneamente in campo tutta la forza offensiva della squadra.

Se per Demirbay il posto in squadra è quasi certo, meno lo è per il secondo acquisto del Bayer Leverkusen: Moussa Diaby. Il suo arrivo dal Paris Saint Germain per 15 milioni di euro è passato un po’ sotto traccia, ma già dalla prima amichevole contro il Watford ha mostrato che può contribuire attivamente alla causa con la sua tecnica ed il suo atletismo, generando un hype pazzesco anche tra i tifosi, che hanno già fatto nascere la Diaby Army. La sua fascia preferita è occupata da un’altra stella della squadra, Leon Bailey, che difficilmente vorrà abdicare. Viene però in aiuto la partecipazione alla Champions League. La coppa dalle grandi orecchie aiuterà Bosz nella gestione del reparto offensivo che è davvero folto ma altrettanto promettente. Anche se Diaby può tranquillamente giocare anche a destra.

Meno abbondanza invece in difesa, dove gioca il terzo ed ultimo nuovo arrivo in casa Leverkusen: Daley Sinkgraven. Il ventiquattrenne è stata un’esplicita richiesta di Peter Bosz che lo aveva allenato all’Ajax e lo ha aiutato nella sua trasformazione da trequartista a centrocampista fino a diventare esterno sinistro. Per l’olandese questa è la grande occasione di rilancio dopo l’infortunio che lo ha costretto a saltare tutta la stagione 2018 e ritrovare chi lo ha lanciato in Eredivisie è certamente di buon auspicio. Il passato da centrocampista lo può aiutare a ritagliarsi più spazio, non soltanto da vice Wendell.

Tirando le somme del mercato estivo, il Bayer ha deciso di acquistare un giocatore d’esperienza e di rendimento certo come Demirbay così da avere garanzia per il presente e due scommesse con alte probabilità di riuscita come Diaby e Sinkgraven. Un mercato molto ‘da Bayer’. E, soprattutto, un bel modo di ripartire dopo la cessione di Julian Brandt.

Un pensiero riguardo “Due scommesse e una certezza: il Bayer Leverkusen riparte così

Rispondi